31 Ago 2008

Postato da in Articoli | 0 commenti

L’articolo della settimana (1) Perché?

Perché? Quando ho deciso di abbandonare il mio vecchio blog, e aprire un vero sito internet, è questa la domanda che subito mi sono fatto. Ero sicuro della scelta che stavo facendo? Che cosa mi spingeva, dopo un anno, a cambiare direzione e buttarmi in una nuova avventura? Sapevo che i dubbi avrebbero iniziato a serpeggiare nella testa con insistenza, in fondo il blog mi aveva dato ottimi riscontri, avrei potuto portare alcuni cambiamenti, migliorarlo sensibilmente, chi mi avrebbe criticato? Anche le persone a cui tentavo di spiegare il desiderio di avere un sito, mi ponevano la medesima domanda: perché? Potevo forse prendere una decisone in tal senso senza avere chiare motivazioni, senza essere sicuro che fosse un passo necessario e soprattutto voluto con forza? Naturalmente no!

Puramentecasuale.com è nato per raccontare ancora meglio e in modo più riconoscibile, i miei pensieri, le mie idee, i sogni e magari anche le mie paure e incertezze; ammetto che le potenzialità di un blog non mi bastavano più, gestire un sito è un salto di qualità che ho pian piano capito di dover fare. Nel mio lavoro la comunicazione riveste un ruolo decisivo, per esperienza troppo spesso mi sono accorto di non essere riuscito a trasmettere con efficacia quello in cui credo maggiormente. Saper trovare il modo giusto per farsi comprendere sempre, è impresa ardua; alcune volte ho compromesso il rapporto con un’altra persona proprio per questa ragione: chissà che avere un posto dove “fermare” le mie parole e poterle ritrovare nel tempo, non possa diventare un concreto aiuto per non ricadere negli errori del passato. Ancora si può obbiettare che il blog bastasse per assolvere tale compito, ma chi mi conosce bene sa che pensare in grande è un mio piccolo difetto! Così ci sarà spazio per i consueti articoli della domenica, ma anche durante la settimana per poesie, racconti brevi, interviste, foto e filmati, e l’ormai celebre classifica della gara “Re del servizio”; naturalmente sarà l’amato gioco del tennis a fungere da continua ispirazione, nella speranza che questa fonte si esaurisca molto in là nel tempo. Avere tanti o pochi lettori non è la mia prima preoccupazione, dietro al successo di qualsiasi cosa ci sono tante ore di lavoro, fatte con autentica passione. Mi auguro soltanto di avere un piccolo pubblico di affezionati, che invito, attraverso i commenti, a pungolarmi, a criticarmi in maniera costruttiva, e non a riempirmi esclusivamente di adoranti complimenti! Fra lezioni, scuola tennis, tornei da organizzare, una casa di cui occuparmi, e magari un po’ di sano svago qua e là, spero di avere il tempo necessario per far diventare puramentecasuale.com una preziosa perla, da conservare tra le cose più belle. Una dedica speciale va a tutti i miei allievi, sia a quelli passati, che a quelli di oggi; sono loro ogni giorno in campo, a convincermi ad andare avanti, a spingermi per cercare sempre di progredire: sono certo che almeno una volta li incontrerò anche su puramentecasuale.com. E’ invece a Luca Giacomel, allievo, amico, ma soprattutto uomo dal luminoso futuro, che rivolgo il ringraziamento più sentito: senza il suo fondamentale contributo niente avrebbe avuto inizio. Sogni, speranze, amore: è questo il cibo quotidiano di cui non posso fare a meno; al tavolo di puramentecasuale.com c’è posto per tutti, vi aspetto a braccia aperte.

Andrea Villa

Lascia una risposta.