15 Mar 2009

Postato da in Articoli | 1 commento

L’articolo della settimana (29) Puzzle

puzzleI pezzi riposano nella scatola; disordinati, mischiati senza alcuna attenzione, sono incapaci da soli di incastrarsi nel modo giusto. Devono comporre una figura, ma attendono che qualcuno li tiri fuori e riesca ad unirli, per formare il tutto. Piccole parti di qualcosa di più grande, di cui ogni tassello ha la medesima importanza. Pazienza, dedizione, tempo, sono indispensabili per fare un buon lavoro, ma anche una sottile capacità di intuizione, di fantasia e fortuna. L’inizio è fondamentale, il primo pezzo è la calamita a cui attaccare tutti gli altri, il centro di gravità, il luogo dove ogni cosa può nascere: scegliere da dove partire significa decidere il proprio destino. Le mani e gli occhi sono gli strumenti da cui dipendere, per vedere, cogliere e cominciare a dare un volto alla figura, per farla apparire in tutta la sua bellezza. Un poco alla volta, lentamente come se non rimanesse altro da fare, un avvicinarsi e ritrarsi delle dita seguendo l’unica trama possibile, un filo che conduce alla perfezione.

Chi può affidarsi all’esperienza ha coscienza di ogni mossa, non si avventa sui pezzi preda di facili entusiasmi, piuttosto li mescola, li sfiora, li mettere vicini, e con un sorriso li unisce per sempre. Chi invece rincorre la fretta troverà incontri infelici, tasselli visibili che si rendono invisibili, mancanti eppure presenti sul tavolo di lavoro, capaci soltanto di scivolare tra le mani. Inutile forzare gli eventi, dare sfogo alla rabbia per le situazioni che sembrano non incastrarsi con compiutezza; il puzzle ha una soluzione sola, segreta ma a portata di mano, una armonia a cui certi orecchi non sono avvezzi. Quando anche l’ultimo pezzo ha raggiunto il posto giusto, non c’è più spazio per le incertezze, è il momento di godere per ciò che è stato fatto, chiudere la scatola ormai vuota, da cui sono usciti piccoli pezzi diventati qualcosa di grande.

 

Andrea Villa

  1. sergio says:

    meraviglioso.

Lascia una risposta.