5 Ott 2009

Postato da in Risultati | 0 commenti

Risultati (6) Kuala Lumpur, Bangkok, Napoli, Tokio

pallaTrionfo in Malesia per il russo Nikolay Davydenko, a Kuala Lumpur coglie il terzo titolo del 2009. In finale ha battuto in due set Fernando Verdasco in un incontro equilibrato: 64 75 il punteggio con due set point sprecati dallo spagnolo nel secondo set. In Tailandia invece vittoria per il francese Gilles Simon contro il serbo Viktor Troicki. Anche qui partita combattuta, 75 63 il punteggio per il transalpino. Punti importanti quindi per i giocatori, alla caccia dei punti necessari per tentare di entrare nei primi otto posti della classifica, e qualificarsi così per le Atp World Finals in programma a Londra dal 22 novembre. I giocatori italiani hanno preferito disertare la trasferta in terra asiatica, e giocare il challenge a Napoli sulla terra. Potito Starace ha raggiunto la finale dove è stato sconfitto dal portoghese Frederico Gil: 26 61 64 il risultato, peccato per il nostro giocatore,  che ha disputato un ottimo torneo. Sconfitti tra il primo e il secondo turno Volandri, Tenconi, Lorenzi, Crugnola, Brizzi, Petrazzuolo e Fioravante. In campo femminile torna al successo Maria Sharapova a Tokio; in finale ha avuto la meglio su Jelena Jankovic, costretta al ritiro sul punteggio di 52 nel primo set. Anche Maria sta cercando di agganciare i primi otto posti, come Flavia Pennetta che a Tokio ha perso al primo turno da Roberta Vinci, sconfitta poi dalla Vesnina. Questa settimana gli uomini giocano a Tokio, e a Pechino dove ci sono anche le donne. Federer è fermo, mentre Nadal è la prima testa di serie in Cina, Del Potro in Giappone. 

Il tabellone di Kuala Lumpur:

http://www.atpworldtour.com/posting/2009/6003/mds.pdf

Il tabellone di Bangkok:

http://www.thailandopen.org/upload/draws_pdf/singles_PDF.pdf

Il tabellone di Napoli:

http://www.federtennis.it/pdf/NapoliMDS031009.pdf

Il tabellone di Tokio:

http://www.toray-ppo.co.jp/web/pc/scoreboard2009/drawsheet/2009main_s_draw.pdf

Andrea Villa

Lascia una risposta.