17 nov 2009

Postato da in Speciale | 1 commento

Speciale (35) In circolo

sangueLa felicità è entrata in circolo in pochi secondi; una fiammata, una discesa di fuoco nelle vene, una botta di adrenalina. Sorpreso, incredulo, stupefatto dall’effetto, ho lasciato che pervadesse il corpo, diventasse il suo padrone, lo facesse esultare. Quanto tempo poteva durare? È arrivata all’improvviso, un incendio che brucia la pelle, alimenta il sangue, lo scalda, una vampata impossibile da spegnere. Un urlo attraversa lo stomaco, lo prende a sberle, lo capovolge, lo riempie di calore: la felicità è entrata anche lì. Nessun dubbio, è la migliore droga che conosca, l’unica in grado di farmi vibrare, sognare, sperare. Negli occhi, nel naso, nelle orecchie, in bocca, in ogni singolo tocco: arriva dappertutto, invade i sensi, li travolge, li sconvolge. Corre avanti ed indietro, pura follia, minuscola scheggia di eden, potente e pericolosa come la verità. Rinsalda le ossa, gonfia i muscoli, accarezza i tendini, libera le articolazioni: un incantesimo senza controllo. La felicità è entrata in circolo, non ha chiesto permessi o autorizzazioni, si è insinuata come un veleno, scoppiando poi come una bomba.

Ho dovuto cedere alla sua esplosione, lasciargli la via libera, interrompendo ogni reazione del cervello, bloccandolo per pochi attimi. Quando ha toccato il cuore, troppo grosso era il groviglio da districare, da sciogliere per proseguire il suo viaggio; allora si è fermata, ed io ho ripreso a vivere.

Andrea Villa

  1. Brambilla Luca says:

    Io trovato Qualcuno che mi rende sempre felice. Anche nelle circostanze difficili, come quelle di cui sempre più spesso parli tu, la tristezza si trasforma e diventa lietezza, perchè la tristezza ha un significato.
    Luca

Lascia una risposta.