15 Ago 2010

Postato da in Articoli | 12 commenti

L’articolo della settimana (100) Cose ferragostane

Ferragosto è il confine, il punto più alto dell’estate, dal quale si deve inevitabilmente scendere. La direzione sta per essere cambiata, sempre più vicina è la conclusione delle vacanze, e di conseguenza il ritorno a casa, almeno per chi ha potuto godersi un po’ di sano relax in qualche località di villeggiatura. È soltanto un caso se coincide con l’articolo numero 100, un bel numero, una cifra importante, che spero possa arrivare ancora più lontano. Il rientro da Bora Bora è stato meno traumatico del previsto, anche perché ho cercato di restare a casa il più possibile, magari a letto, oppure felicemente sdraiato sul divano. Immerso in lunghe ore di magnifico sonno, e in pochi momenti di cosciente veglia, mi sono imbattuto in alcune faccende, che desidero riportare in un ordine puramente casuale. Uno: nessuna compagna sarà mai altrettanto gradevole quanto i braccioli e i cuscini del mio divano, un vero spasso affondare in tanta grazia. Due: l’amico Duccio mi ricorda che la verità è per pochi, in fondo al più grande profeta della storia non è bastato camminare sulle acque e moltiplicare i pani e i pesci per evitare di essere messo in croce. Tre: il paese è completamente allo sbando, e il TG1 rende noto agli italiani di un ordinanza contro il gioco del calciobalilla dopo le ore 22, causa inquinamento acustico. Quattro: appena messo piede al circolo dopo due settimane di assenza, un socio mi ha chiesto se ero operativo; ho risposto che non sono una macchina. Cinque: pare che Fabio Fognini abbia passato le qualificazioni al Torneo di Toronto, e battuto anche Stepanek, dopo aver preso in mano una nuova racchetta chiamata Excalibur. Sei: per chi non credeva alla teoria, e alla positiva applicazione del microsonno può leggere qualcosa di interessante cliccando qui. Sette: sto cercando di farmi crescere la barba, anche se dovrò tagliarla come al solito, perché qualcuno dirà che sembro Bakunin, in attesa di lanciare qualche bomba. Otto: ogni cosa sta per riprendere il consueto corso, sentirsi di nuovo un imbecille in mezzo a tanta intelligenza non ha prezzo. Nove: quando Roger Federer smetterà di giocare sarò costretto a non guardare più il tennis, come ho fatto nel momento in cui John Mcenroe ha appeso la racchetta al chiodo. Dieci: piove e fa freddo come a novembre, a novembre farà caldo e ci sarà il sole come a ferragosto, la vita è fatta di equilibri. Undici: una zanzara disturba ogni notte i miei sogni; mi sveglio, accendo la luce, l’ammazzo e puntualmente risorge: penso che ricorrerò ad un rito satanico, chissà mai che il diavolo possa darmi una mano. Dodici: nel mio cielo non ci sono più stelle cadenti, i desideri li ho già espressi tutti. Tredici: Francesca Schiavone non vince più un incontro nemmeno a piangere, sarà anche questo merito di Barazzutti e della Federazione? Quattordici: la solitudine comincia a piacermi troppo, inizio ad essere un po’ preoccupato. Quindici: buon ferragosto a tutti, mi raccomando non fatevi mancare proprio nulla, gavettoni compresi!

Andrea Villa

  1. george brallo says:

    E’ VERO,E’ QUESI FINITA L’ESTATE E….RINIZIA LA SCUOLA PURTROPPO TUTTI DOBBIAMO INGOIARE IL NOSTRO ROSPO…MA,1 DOMANDA,LE PIACE MCENROE PERCHE E’ STATO UN GRANDE CAMPIONE O LE PIACEVANO SOPRATUTTO LE SUE INCACCHIATURE ALL’ ARBITRO O ALL’ AVVERSARIO?

  2. george brallo says:

    P.S. NO FOGNINI E’ PASSATO!MAESTRO LEI CHE NON VOLLE UMILIARLO…SEMPRE IN GAMBA MAESTRO 😉

  3. Caro George,
    mi piaceva John Mcenroe perché era un personaggio assimilabile ad un artista, non a un semplice “agitatore” di racchetta. Quanto alle sue arrabbiature, anche quelle erano da fuoriclasse, alcune talmente sopra le righe da essere indimenticabili!
    Andrea Villa

  4. george brallo says:

    potremmo dire un personaggio ambiguo dato il suo carattere in uno sport cosi silenzioso e di classe come il tennis.

  5. Alessandra Dell'aversana says:

    ciao andre.. ormai i tuoi articoli sono indispensabili.. condivido il punto 1, il 3, ovviamente il 5,per il 7 fortunatamente non ho di questi problemi,8..10, per il punto 11 sono ricorsa ad un apparecchio che inserito in una presa fa miracoli..a prova di resurrezione..per il punto 12 per me è il contrario.. non ci sono abbastanza stelle per i miei desideri.. buon ferragosto anche a te!a presto..

  6. Dicono i saggi sicuramente tra Cina e India qualcuno è rimasto,mentre qui se non ti trombi una escort a settimana sei un fallito, che la condanna dell’uomo ha inizio con la sua volontà di desiderio, umana debolezza d’altro canto,ma pericoloso viatico verso il fallimento.Auguro ogni bene al tecnico dell’aversana nonostante abbia snobbato il punto due. Ma cosa deve fare un uomo per meritare la fiducia dei suoi simili? Forse abbassarsi al loro livello, cosicchè consiglio a tutti una porsche boxter cabrio e una gregoracci qualsiasi seduta al proprio fianco senza dimenticare la sgommata al semaforo e il dito medio alzato in segno di sfida ogni qual volta si effettui un sorpasso.Per usare una metafora a me tanto care al punto da utilizzarle come protocollo durante le mie lezioni, federer assomiglia ad una donna perennemente mestruata, di una bellezza sovrumana ma nervosa incostante bizzarra e irritante così mi sono innamorato di rafa terreno, accessibile ,sanguigno, onesto, coerente e persino felice. Attento Andre, roger assomiglia tanto a una stella cadente, affascinante nel suo breve quanto luminoso passaggio,ma al pari dei sogni degli esseri umani ,dell’aversana inclusi, un giorno ti svegli e un nodo ti stringe la gola perchè lui non c’è più tipico delle donne degi artisti dei geni e dei saltimbanchi.

  7. Alessandra Dell'aversana says:

    …Duccio.. mi dispiace non aver inserito il punto 2 ma nella vita ci sono delle priorità..ti chiarisco una cosa che può servirti nella vita.. noi donne siamo isteriche non quando siamo mestruate ma 1 o 2 gorni prima.. tienilo a mente!..per il resto meglio svegliarsi e aver fatto un bel sogno (anche se breve)..che doversi accontentare ..

  8. Caro Duccio,
    è ogni volta più difficile darti torto. Roger Federer è Leone con ascendente Vergine, ecco dove arrivano le tue corrette sensazioni. Lo svizzero pur dominato dal fuoco, ha dovuto lavorare molto per tenere a freno la personalità incendiaria, trovando un difficile equilibrio dopo molto tempo. Nonostante l’apparente calma, resta un personaggio fragile, che talvolta nasconde con difficoltà profondi contrasti; è per questo che riscuote la mia preferenza, rispetto al buon Rafa, senza dubbio uomo più accessibile e forse persino maggiormente affidabile. Quanto ai nodi in gola, alle stelle bruciate troppo in fretta, e a donne scomparse nel nulla, sono trappole in cui sempre cadrò, tipico di chi sostiene di cercare esattamente il contrario.
    Andrea Villa

  9. Anonimo says:

    Uno: Concordo pienamente. due: la verità non e’ di nessuno, ma allo stesso tempo e’ di tutti, basta essere coerenti con ciò che si pensa; ormai siamo tutti bandiere che sventolano dove tira il vento. Tre: gioco con dei miei amici a pallavvolo in mare, per sbaglio la palla sfiora una signora, e lei scAraventa il pallone via; arriva il bagnino e ci dice…. LA legge dice che Dovete giocare a 200 metri dalla riva…. Mi sa che il prossimo anno mi munirò di ali prima di partire per il mare.!!!! Quattro: no comment! Cinque: prova a farla toccare anche a me… Magari inizio a sentirla!!! Sei: il microsonno funziona…. Specialmente con la fidanzata!! Da quando sono tornato mi dice che ho imparato ad ascoltarla!! Chissà come mai….. Sette: la barba rende più interessanti! Anche se dicono che sembro il protagonista di cast away….. Ma la mia maschera non la voglio
    mollare!!!! Otto: forse e’ per questo che penso di essere
    intelligente….. Nove: dover e’ IL TENNIS… Ma finito un ciclo ne
    inizia sempre uno nuovo!! Dieci: non mi era mai capitato di fare lezione di tennis con 9 gradi e una nebbia autunnale il 4 di agosto!!!! Undici: zampirone?!?!?!?! Dodici: io vivo di sogni… Se non potessi desiderare di Avere una vita diversa da questa sarei spacciato!!!!! Tredici: pero’ i 400000 euro non si schiodano dal suo conto in banca!!! Ma…. Quattordici: adoro la solitudine…. Ma credo che sia perché vorrei essere in un altro posto, con altra gente, con cui rido e mi diverto…. Senza pensieri!!!!! Quindici: che gran festa ferragosto!!! Ma poi… Perché ricevo gli auguri????? Ma…. Sedici: le selezioni sono iniziate….. Ricorda la promessa!! 🙂
    vamonos

  10. Anonimo says:

    Un saluto speciale a te andre e al mitico duccio!!! Sempre alla ricerca di una qualità che ormai non esiste più…….
    Vamonos

  11. non ci credo andre questo ci ha presi per il culo per due settimane è intelligente e sa pure scrivere… ecco il bello della vita il manzo di periferia in realtà si scopre fine sensibile e acuto. L’importante però nella vita è andare sempre piano in controllo. vamonos…

  12. Anonimo says:

    Pero’ non spargere in giro la voce della mia intelligenza nascosta…. Ormai non paga più essere intelligenti…… Vamonos!!!!!

Lascia una risposta.