11 nov 2010

Postato da in Top 5 | 5 commenti

La Top 5 della settimana (11) Palla

Senza la palla non si può giocare! La sua presenza è determinante, volando da una parte all’altra può decidere la vittoria o la sconfitta, stare dalla parte della gloria, oppure da quella dell’ignominia. La palla si adagia sulla racchetta, ruota su sè stessa e poi cade: un infinito balletto che merita la Top 5 di questa settimana.

Al NUMERO 1 La palla si può anche mangiare, in mancanza di altro…

Al NUMERO 2 Se non si è affamati meglio fissarla con gli occhi ben aperti…

Al NUMERO 3 Altrimenti è preferibile coccolarla nella mani…

Al NUMERO 4 Senza dimenticare che basta un soffio per farla passare oltre la rete…

Al NUMERO 5 Infine se si è un po’ folli allora…

E fuori concorso, chissà da quale parte è uscita…

Andrea Villa

  1. il 5 è appena diventato l’amore della mia vita!! :D

  2. voglio conoscere il n. 5

  3. Paolo Maga says:

    Maestro Villa,
    Anche oggi con i top 5, mi omaggi qualche minuto di svago e distrazione dal lavoro.
    Voterei il numero 5 se oltre alla testa da pallina si fosse vestito da campo da tennis. Invece è un’opera incompiuta: è solo mezzo matto, non intero.

    Qualità della foto: voto la numero 4. Sembra una foglia in autunno, che cade sul campo.

    Ma la mia preferita è l’immagine fuori concorso.

    Ciao
    Paul

  4. Davide M. says:

    Caro Andrea, purtroppo non trovo mai molto tempo da dedicare alla lettura di ciò che scrivi; senza dubbio la n° 5 è la migliore, però devo dire che anche la 4 non è male.
    Sperando che nei prossimi giorni riesca ad avere più tempo per leggere i tuoi racconti, comincio con l’augurarti un ottimo fine settimana.
    Ciao!!

  5. Alessandra says:

    .. D’istinto voto la n.3 ..forse perchè tante volte l’ho coccolata..prima di giocare un punto decisivo..ma anche la n.4 mi piace..mi ricorda molto la scena iniziale del film di Woody Allen..Match point..accompagnata da questa frase ..
    “Chi disse preferisco avere fortuna che talento, percepì l’essenza della vita. La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo. A volte in una partita la palla colpisce il nastro e per un attimo può andare oltre o tornare indietro, con un po’ di fortuna va oltre e allora si vince, oppure no e allora si perde.”
    ciaoooo

Lascia una risposta.