7 apr 2011

Postato da in Diario di Vik | 1 commento

Il diario di Vik (4) Zero punti

Cinque settimane in Turchia e zero punti!
Non proprio quello che mi aspettavo, sinceramente speravo di fare nettamente meglio. Nei primit due tornei sono stato accompagnato da alberto brignacca, giocando sul cemento outdoor, una superficie nolto veloce . Passate le qualificazioni al secondo torneo stavo prendendo fiducia, dopo aver vinto una bella partita giocando bene contro Berta,un ragazzo intorno al numero 800 che ha vinto Roland Garros Junior. Purtroppo non sono riuscito a portare a case il primo incontro di tabellone, un match parecchio lottato, disputato in condizioni non ottimali, con una prestazione non pefetta: un vero peccato!

Gli ultimi tre tornei sulla terra sono andati abbastanza male, nessuna qualificazione! I campi erano sempre pesantissimi quasi palta, in aggiunta ad un po’ di paura di spaccarmi la caviglia di nuovo; fiducia in discesa, ho lottato come potevo, il mio servizio sembrava inutile e quindi ho dovuto cambiare leggermente il mio stile di gioco e adattarmi. Solo dall’ultimo torneo ho iniziato a giocare meglio e a sentire più sicurezza in tutto quello che facevo. Una bella partita al terzo turno di qualificazioni contro un olandese, purtroppo persa, ma è stata comunque una sfida esaltante per entrambi!

Giovedì 31 marzo sono tornato a Milano dopo sette ore di viaggio, con mezza giornata per lavare alcune cose, incordare un paio di racchette, trascorrere qualche ora in famiglia, pronto per ripartire venerdi per Roma: destinazione Ct Eur e un Future da 15000$. Il circolo mi è parso subito bellissimo, immerso nel verde, con i campi in terra veloci come piacciono a me!
Al primo turno di qualificazioni ho battuto Iannuzzi sul centrale 63 63, il giorno dopo Colella 64 75 dopo esser stato 52 sotto al secondo ma riuscendo a rimontare: finalemente qualificato! Tutto stava girando bene! Sorteggiato il tabellone non ho “pescato” un avversario facile, lajovic un ragazzo serbo veramente bravo, cheha appena vinto due future in italia! Non mi sono scoraggiato, anzi forse ero anche contento! Volevo mettere alla prova le mie ambizioni, se fossi in grado di giocarmela con gente del suo calibro oppure no! Invece gli ho dato del filo da torcere giocando bene, anche se troppo a sprazzi; tuttavia sentivo qualsiasi colpo, le gambe andavano e il braccio ancora meglio.
Ho perso 36 75 36, ma sono contento lo stesso finalmente un incontro all’altezza, che mi ha lasciato la convinzione di avere ampi margini: avrei potuto fare senza dubbio meglio.

Adesso sta per iniziare la Serie B che gioco per il Tc Ambrosiano; nel frattempo speriamo di avere qualche wild cards in tabellone a qualche future per poter giocare il piu possibile. Intanto sotto con gli allenamenti per migliorare il più possibile!
A presto!

Viktor Galovic
(testo raccolto da Andrea Villa)

  1. Stessa età di Milos Raonic…

Lascia una risposta.