8 Mag 2011

Postato da in Articoli | 2 commenti

L’articolo della settimana (138) Muri

Per alcuni il muro è il miglior maestro che si possa desiderare, in quanto rimanda ogni palla alla perfezione e soprattutto non elargisce consigli sbagliati.

Il muro del pianto è il luogo più sacro all’ebraismo, costruito da Erode il grande; si trova a Gerusalemme e nelle sue fessure gli ebrei infilano foglietti con sopra scritte alcune preghiere.

The Wall è l’undicesimo album registrato in studio dalla band inglese Pink Floyd; è incentrato sulla storia di un personaggio di pura fantasia chiamato Pink, che a causa di pesanti traumi psicologici si costruisce un muro mentale dietro al quale si isola.

Il Muro di gomma è un film del regista Marco Risi del 1991, inerente alla strage di Ustica, in cui morirono 81 persone in seguito ad un disastro aereo: ancora oggi le cause di quell’incidente non sono state del tutto chiarite.

La muraglia cinese è una tra le sette meraviglie dell’umanità; l’inizio della costruzione risale a circa il 215 a.c, per volere dell’imperatore Qin Shi Huangdi, e doveva servire per contenere le avanzate dei popoli confinanti, in particolare dei mongoli: è lunga circa 8.851,8 chilometri.

Il muro di Berlino è stato eretto dal governo comunista della Germania Est, per dividere in due parti la città di Berlino, dal 13 Agosto 1961, fino alla sua definitiva caduta il 9 Novembre 1989. Alcuni studiosi ritengono che più di 200 persone siano state uccise mentre tentavano di scavalcarlo per raggiungere la parte ovest dell’odierna capitale tedesca.

L’espressione muro del suono stava ad indicare la difficoltà da parte dei primi aeroplani di raggiungere la velocità del suono, a causa di una aerodinamica non adatta. Negli anni 50 tale denominazione scomparì: gli aerei riuscirono ad abbattere in condizioni di volo continuo le velocità supersoniche.

Il Muro di Sormano è una salita nota tra gli appassionati di ciclismo per la sua difficoltà. Divenne famoso negli anni 60 quando venne inserito nel percorso del Giro di Lombardia. Dopo un periodo di abbandono la strada del Muro è stata recentemente riasfaltata e chiusa al traffico a motore.

Walter Adrian Samuel è un calciatore argentino attualmente difensore dell’Internazionale; considerato uno dei migliori “centrali” del mondo, è soprannominato “The Wall”.

In Italia per fare carriera è un continuo trovarsi di fronte a muri: peccato che siano invalicabili.

Andrea Villa

  1. lorenzo giacomel says:

    noi non ci fermiamo comunque….a costo di abbatterli questi muri!!
    no?

  2. Sarebbe meglio se non ci fossero; comunque non mi fermo!
    Andrea Villa

Lascia una risposta.